Local of the Month per l’organizzazione del Planning Meeting 2013Local of the Month for hosting the Planning Meeting 2013

Pubblicato il Pubblicato in Eventi Europei

E’ con immenso piacere che vi annunciamo che la nostra Antenna è risultata la migliore del mese di Settembre grazie al successo del Planning Meeting tenutosi a Genova dal 4 all’8 Settembre. Di seguito riportiamo l’articolo pubblicato sul giornale online ufficiale del network “The AEGEEan” scritto da Anna Gumbau di AEGEE Barcelona.

“Se qualcuno è ancora convinto che lo stereotipo del genovese-medio sia una persona tirchia e chiusa di mente, allora non ha ancora incontrato i membri di Aegee-Genova. Questa giovane antenna locale,che ha firmato la Convention d’Adhesion nel 2011 all’EBM di Riga, sta crescendo in fretta e senz’altro pensa in grande. Ecco perchè hanno deciso di organizzare il Planning Meeting 2013, evento in cui un numeroso gruppo di membri Aegee si è incontrato per discutere a riguardo delle Focus Area da affrontare nel prossimo Stategic Plan 2014-2017. Il Planning Meeting si è rivelato essere un’esperienza assolutamente preziosa: gli organizzatori sono riusciti a creare la combinazione perfetta tra lavoro intenso e un programma di attività che ha reso possibile momenti di relax e feste fantastiche. Precisi,disponibili e sempre con un ottimo “sense of humour”, i membri di Aegee-Genova sono stati degli splendidi padroni di casa. Per di più, se aggiungiamo il meraviglioso scenario che è in grado di fornire la città di Genova, non poteva esservi un contesto migliore per i partecipanti per preparare la stesura preliminare dello Stategic Plan. “The Aegeean” ha intervistato il presidente uscente di Aegee-Genova,nonchè principale organizzatore del Planning Meeting, Antonio Carassiti, proprio il giorno in cui nell’Antenna stava avendo luogo l’Agora locale. Abbiamo parlato della (breve-ma-intensa) storia di Aegee-Genova, degli ingredienti fondamentali per organizzare un perfetto Planning Meeting e dei prossimi programmi dell’Antenna locale.

Innanzitutto, ad Antonio e a tutti i nostri amati genovesi, congratulazioni!! Come hanno festeggiato questa bella notizia i membri di Aegee-Genova?”

“Grazie mille!! Siamo stati tutti,ovviamente, molto felici, abbiamo festeggiato stappando una bottiglia di spumante ieri sera!”

“Nonostante le piccole dimensioni ti dà grandi emozioni” – Savino Delfino – IT Responsible

“Ci racconti qualcosa di Aegee-Genova?”

“Aegee-Genova è un’antenna abbastanza giovane. Tiziano Tosatti (Ex presidente e vicepresidente e adesso facente parte dell’Advisory board con me) ha fondato la nostra Antenna nel 2010. Ha poi firmato la Convention d’Adhesion nel 2011 all’EBM di Riga e,che ci si voglia credere o meno, durante l’Estate 2011 eravamo già nel bel mezzo della nostra prima TSU come organizzatori in collaborazione con Aegee-Torino.

Pian piano siamo riusciti a coinvolgere nuovi membri,dopo la TSU, ma è solo nell’ultimo anno dopo aver deciso di concentrarci maggiormente a livello locale, che siamo riusciti a riunire un gruppo consistente (circa 70 membri di cui 10-15 attivi). Sono davvero contento della mia Antenna,aleggia moltissimo lo spirito Aegee e sono sicuro che non sarà l’ultima volta che leggerete di noi sul “The Aegeean!”

Grafica Planning Meeting VID

 

“Che cosa ha spinto il team ad organizzare il Planning Meeting?”

“Bè..per noi il Planning Meeting rappresentava l’occasione perfetta, dopo essere stati un anno senza organizzare eventi a livello europeo, in un periodo ottimale (Settembre) per attivare le persone che erano appena rientrate dalle Summer e,inoltre,era un’occasione perfetta per rendere i nostri membri più nuovi consapevoli di ciò che è conosciuto come “European Level”. Ha funzionato davvero bene, considerando che due ragazze che ci hanno aiutato durante l’evento sono appena state elette nel nuovo Board”

“Quali pensi che siano state le maggiori difficoltà nell’organizzazione di un Planning Meeting?”

(Sorride..) Spiegare ai membri della mia Antenna perchè un gruppo di persone, anche piuttosto numeroso, dovrebbe venire a Genova per discutere,tutto il giorno, di argomenti così seri! Scherzi a parte, la difficoltà più grande è stata,in realtà, la selezione dei partecipanti: Dovevamo realizzare l’evento all’inizio di Settembre, quindi l’intero processo di Application/Selezione è avvenuto nel corso dell’estate, mentre le persone partivano per le Summer, tornavano a casa, insomma, erano in giro. Ecco perchè abbiamo avuto meno partecipanti del previsto. L’organizzazione dell’evento di per sè è,tutto sommato, più facile rispetto ad altri eventi (una SU, per esempio): la mancanza di un vero e proprio programma giornaliero aiuta,sotto questo punto di vista.

“Siamo un gruppo di amici” – Nicola Grasso, Tesoriere

“E cosa ci puoi dire invece sulla cosa più bella? Quale è stata?”

Mostrare a tutta Genova in cosa consiste davvero Aegee. Ci aiuta moltissimo nelle nostre relazioni con l’Università e con le istituzioni locali. E,ovviamente,riuscire a far vedere la bellezza della nostra città a moltissime persone”

“Pensa a qualche aneddoto curioso avvenuto nel corso del Planning Meeting 2013..”

“Sfortunatamente gli aneddoti migliori non sono opportuni per un’intervista pubblica…ma vi racconto della canzone che usavamo come sveglia!Dato che,da organizzatore degli eventi precedenti, sono stato odiato da tutti per la musica che sceglievo come sveglia (Slayer – Metallica), ho deciso di usare una canzone più allegra/carina [che potete ascoltare clickando qui]. Immediatamente, dopo la prima mattina, i partecipanti si sono divisi in due gruppi: il primo gruppo ha amato la canzone e la canticchiava per tutto il giorno, mentre il secondo l’ha detestata profondamente. Questo “astio” tra i due gruppi è continuato anche dopo l’evento. Mi è stato raccontato che lo scontro si è trasferito nella sede di Aegee Europe a Bruxelles dove Miguel Gallardo (Projects Manager) la usa tutti i giorni come sveglia, mentre Beata Matuszka (Network&Human Resources Director) sua compagna di stanza, preferirebbe non sentirla mai più per il resto della sua vita.”

“Siamo i primi a divertirci in ciò che facciamo” – Tiziano Tosatti, Vicepresidente

“Oddio, chi potrebbe mai scordare quella canzone?! A parte questo, nel corso dell’evento non ci sono stati ritardi,le comunicazioni tra organizzatori e partecipanti sono state molto fluide, tutte le attività sono state svolte nei tempi corretti. Quali credi che siano stati gli ingredienti per ottenere un simile successo?”

“Potrei andare avanti per ore parlando dell’argomento…dico solo: gli organizzatori devono sempre essere in perfetto orario, deve sempre esserci una pianificazione dettagliata e,a volte, è anche necessario prendere a calci nel sedere qualche partecipante (e anche qualche organizzatore). Vorrei aggiungere che un’ampia parte della mia conoscenza riguardo l’organizzazione di un evento proviene dalla scorso SUPS, a cui ho partecipato, e, guardando i risultati, devo dire che i trainers fecero un ottimo lavoro. L’importanza delle European School è sottovalutata nel nostro Network. Spero che le antenne locali ne capiscano l’importanza il prima possibile”

“Sappiamo sempre come divertirci” – Antonio Carassiti, Presidente

“Planning Meeting a parte, quali sono stati i momenti più salienti per Aegee-Genova nel 2013?”

“Abbiamo realizzato moltissimi eventi a livello locale: aperitivo internazionale ogni due settimane, due pub crawl riuscitissimi, gite a Viareggio (abbiamo partecipato al famoso carnevale), alle Cinque Terre e una degustazione di vini nella regione di Barolo; e anche uno scambio con Aegee-Amsterdam che ha permesso ai nostri membri di visitare la nuova CD House e assistere all’ultimo giorno della Regina ad Amsterdam. Inoltre abbiamo collaborato con altre associazioni a livello internazionale,come AIESEC, per promuovere la mobilità tra i giovani all’Università. Tutte queste attività, aggiunte ad alcune presentazioni nelle varie facoltà per spiegare il progetto delle SUs, ci ha aiutato a trovare un gruppo di nuovi membri davvero molto valido.”

“Raccontaci cosa serba il futuro per Aegee-Genova..stasera indirai le nuove elezioni e avrai un board completamente nuovo..quali sono i tuoi programmi per i mesi a venire?”

“Le elezioni sono state eccezionali, noi vecchi membri (io e Tiziano) siamo definitivamente fuori e il nuovo board è un’ottimo mix tra nuovi e vecchi membri. Continueranno a fare l’ottimo lavoro che è stato fatto nel corso dell’ultimo anno,organizzando fantastici eventi locali ma anche realizzando una straordinaria SU!!”

Scritto da Anna Gumbau, AEGEE Barcelona

With a great pleasure that we announce that our Antenna it’s been nominated Local of the Month of September due the success of the Planning Meeting held in Genova from 4th to 8th of September 2013. Below we post the article published on the official online magazine of the network “The AEGEEan”, written by Anna Gumbau from AEGEE Barcelona.

“If someone still believes that stereotype about the citizens of Genova being greedy and narrow-minded, they haven’t met the members of AEGEE-Genova. This young local, who signed the Convention d’Adhésion at EBM Riga 2011, is growing fast and definitely likes to think big. That was the reason they organized the Planning Meeting 2013, where a wide group of AEGEEans gathered to discuss about the Focus Areas for the upcoming Strategic Plan 2014-17.

Founded: 2010 – Members: around 70 – President: Nicola Grasso – Nominated for: Planning Meeting 2013

The Planning Meeting turned out to be a very valuable experience: the organizers managed to create the perfect combination of hard work and a social program that allowed for a lot of relaxation time and good parties. Punctual, helpful, and always with a good sense of humour, the members of AEGEE-Genova were wonderful hosts. Besides, if we add a truly beautiful scenery such as the city of Genova, there was no better framework for the participants to prepare a draft of the Strategic Plan. The AEGEEan spoke to the outgoing president of AEGEE-Genova and main organizer of the Planning Meeting, Antonio Carassiti, on the same day that the antenna was holding its local Agora. We spoke about the (short but intense) story of AEGEE-Genova, the ingredients to organize a perfect Planning Meeting, and the future plans of the local.

First of all, Antonio and all our dear genovesi, congratulations! How did the members from AEGEE-Genova celebrate the great news?

Thank you very much! Everybody was obviously happy, we opened a bottle of spumante (Italian sparkling wine) yesterday evening to celebrate it.

Can you tell us a bit about AEGEE-Genova?

AEGEE-Genova is a pretty young antenna. Tiziano Tosatti (former President and Vice-President, and now in the Advisory board with me) founded it in 2010. He signed the Convention d’Adhésion at EBM Riga 2011, and believe it or not during Summer 2011 we were already in the middle of our first TSU (Travelling Summer University) with AEGEE-Torino as organizers! We slowly gained new members after that, but it’s only in the last year, after we decided to focus on local level, that we finally managed to have a big group (around 70 members with 10-15 active). I am really happy about my antenna, there is a lot of AEGEE spirit and I’m sure that this won’t be the last time that you’ll find us in The AEGEEan!

Despite its small size it gives you great emotions! – Savino Delfino, IT Responsible

Grafica Planning Meeting VIDWhat motivated the team to organize the Planning Meeting?

Well, it was a perfect occasion for us, after a year without European events: it’s a short event, in a perfect period (September) for activating people who just came back from the SUs, and also a perfect occasion for making our newbies aware of what the so-called ‘European level’ is. It worked really well, considering that two girls that helped us during the event have just been elected in the new board.

Which do you think were the biggest challenges about organizing a Planning Meeting?

(smiles) Explaining to people from my local why a big group of people should come to Genova just to discuss all day about serious topics! Jokes apart, the biggest challenge was actually the selection of participants: we had to do the event at the beginning of September, so the entire application/selection process happened during the Summer, with people going to Summer University, home, wherever. That’s the reason why we had less participants than expected. The organization of the event itself is actually easier than other events (a SU for example): the absence of a “day program” helps a lot from this point of view.

 We are a group of friends! – Nicola Grasso, Treasurer

And what about the best things?

Showing everyone in Genova what AEGEE is really about. It will help us a lot in our relationship with the university and the local council. And of course, getting to show how beautiful Genova is to a lot of people.

Can you think of any curious anecdote during the organization of the PM 2013?

Unfortunately, the best anecdotes are not suitable for a public interview… but I really want to talk about the wake-up song: since in the previous events as organizer I was hated by everyone because of the music I used (Slayer, Metallica), I’ve decided to use a nicer/happier one, which you can listen clicking here. Right after the first morning, the participants split in two groups: the first group loved it and sang it all day long, while the second group completely hated it. This “hatred” between the groups kept on going also after the event. I was even told that the confrontation moved to the Head office of AEGEE in Brussels, where Miguel Gallardo (Projects Director) uses it everyday as his alarm ringtone, while Beáta Matuszka (Network & Human Resources Director), his roommate, would prefer not to hear that song ever again.

We are the first ones having fun in what we do! – Tiziano Tosatti, Vice President

Oh my, who could forget about that song!? Apart from that, during the event there were no delays, the communications between organizers and participants was very smooth, all the activities were run always on time. Which do you think were the ingredients for such a success?

I could go on for hours on this topic. I will just say: organizers must be always on time, there has to be a very detailed timetable and sometimes you need to kick some participant’s (and organizer’s) ass…! I just want to say that a lot of what I know about organizing events came from the past Summer University Project School I attended, and seeing the results I have to say that trainers did a great job there. The value of European Schools is way underrated in our network, I hope that locals will understand their importance as soon as possible.

We always know how to have a great time! – Antonio Carassiti President

Besides the Planning Meeting, which are the highlights of AEGEE-Genova in this year 2013?

We did a lot of local events: international aperitivo every two weeks, two very successful pub crawls, trips to Viareggio (to attend its popular Carnival), Cinque Terre, and a wine tasting in Barolo region… and also an exchange with AEGEE-Amsterdam, which allowed our members to visit the new CD House and the last Queen’s Day in Amsterdam! We also cooperated with other international associations, like AIESEC, in order to promote youth mobility at university. All those activities, added to some presentations in different faculties for the Summer University Project, helped us to find a very nice group of new members.

Tell us what the future holds for AEGEE-Genova. You are holding new elections tonight and have a brand new board, which are your plans for next term?

The elections were great, the oldies (Tiziano and me) are finally out and we have a new board that is a good mix of newbies and experienced members! They will keep doing the good work that we did during last year, organizing great local events, but also they will organize a great Summer University!”

Written by Anna Gumbau, AEGEE-Barcelona